5-15 SEPTEMBER 2013

Les rencontres d'après minuit

Yann Gonzalez / FRA / 2013 / 35mm / 92

DETTAGLI

  • Regista Yann Gonzalez
  • Titolo originale Les rencontres d'après minuit
  • Titolo internazionale You and the Night
  • Paese FRA
  • Anno di produzione 2013
  • Formato 35mm
  • Produzione Sedna films
  • Produttore Cécile Vacheret
  • Distribuzione Films Boutique
  • Sceneggiatura Yann Gonzalez
  • Interpreti Kate Moran Niels Schneider Nicolas Maury Éric Cantona
  • Musiche Anthony Gonzalez (M83)
  • Montaggio Raphaël Lefèvre
  • Fotografia Simon Beaufils
  • Sound editor Damien Boitel

PASSAGGI

  • 06-09-2013 22:00 / Triennale - Teatro dell'Arte
  • 14-09-2013 20:30 / Teatro Strehler
  • 15-09-2013 18:00 / Spazio Oberdan

CONDIVIDI

Facebookshare twitter

SINOSSI

È mezzanotte. Cuori solitari, in conflitto con se stessi o con la propria personalità pubblica, raggiungono una misteriosa casa hi-tech nel buio, per partecipare a un rito di lussuria e riconciliazione. Accolti da un maître sui generis, le anime si svestono delle loro disperazioni per ritrovarsi in un’orgia di mezzanotte, dove ogni confessione diventa storia fantastica. Un'occasione di ristoro dal dolore, nell'attesa di sapere se all'alba tutto sarà diverso. Già nel corto Land of my Dreams Yann Gonzalez ha definito uno stile personale, in cui la fiaba dialoga con la dimensione kitsch, mentre luci al neon illuminano uno sfondo rosso come il tendaggio impolverato di un vecchio cinema a luci rosse. Un umore tetro e tenero che attraversa come brezza aliena anche il suo esordio nel lungo, celebrazione del corpo ritrovato dopo essere stato privato della sua originalità, fino a diventare “ruolo”. Un magma di racconti nel racconto, flashback e parabole contemporanee dove il tardo Buñuel dialoga con il porno-soft, i Bava hanno vestiti radical-chic, Joe D'Amato e Jacques Rivette sono vicini di posto in sala e il fantasma di Florinda Bolkan ondeggia a ritmo di electro shoegaze. Del resto il tappeto sonoro, sintetico e decadente, è degli M83, band culto dove lo stesso Yann ha militato per anni, prima di scoprire il cinema come pulsione primigenia, tra le sagome fluorescenti di una Béatrice Dalle sadomaso, l'ologramma di Alain Delon nel corpo ambiguo del figlio Alain-Fabien e il pene elefantiaco di Eric Cantona.

Alessandro Beretta, Vincenzo Rossini


promosso con il Festival MIX Milano

REGISTA

Yann Gonzalez, nato nel 1977, è stato critico cinematografico per le riviste di Max, Têtu, and Chronic'Art. Il suo primo cortometraggio By the Kiss è stato selezionato in diversi festival internazionali inclusa la Quinzaine des Réalisateurs del 2006. Prima di You and the Night ha realizzato anche anltri cortometraggi fra cui Entracte e Land of My Dreams.

FILMOGRAFIA REGISTA

  • Les rencontres d’après minuit (You and the Night) 2013
  • Land of My Dreams (short) 2012
  • Nous ne serons plus jamais seuls (We Will Never Be Alone Again) (short) 2012
  • Je vous hais petites filles (short) 2008
  • Entracte (short) 2007

NOTE DI REGIA

Les rencontres d’aprés minuit è un titolo fantasma, quello di un romanzo perduto di Mireille Havet, che traccia il ritratto dell’amante dell’autore, i loro segreti notturni, prima e dopo l’amore. Il mio film non vuole essere un omaggio a un’artista che ammiro, ma piuttosto una serie di ritratti incentrati sulle parole di una comunità di personaggi marginali, segnati dal sesso e dalla notte. Il sesso e la notte: queste due parole riassumono bene il mio desiderio di cinema. Amo i personaggi fuori dalla norma, sensuali fino all’eccesso, il cui appetito e follia sono amplificati dalla notte. Vedo in questa energia sessuale una forma di libertà, di edonismo, ma anche di malinconia e solitudine. E l’epoca nella quale viviamo evidenzia questi contrasti in modo particolarmente violento: dietro una permissività di facciata, la libertà sessuale si scontra sempre più con una società reazionaria, conformista, fortificata.

Yann Gonzalez