VideoEspanso

VideoEspanso

Milano Film Festival compie il suo consueto giro panoramico attraverso le più recenti evoluzioni del video musicale, con un omaggio a Romain Gavras e un focus su Francesco Lettieri.

In un momento in cui il mondo della musica sta ancora affrontando la cultura dello streaming e dei download pirata, i video musicali stanno avendo una rinascita grazie a un numero sempre più vasto di artisti. Mentre le più grandi star hanno ridato vita al video come spettacolo, il graduale declino della “premiere culture” e l’avvento di Snapchat e Instagram hanno avuto un profondo impatto sugli artisti con meno risorse.

Mal sopportato da ogni ala dell’establishment, Romain Gavras è contento di suscitare irritazione in tutto il mondo per i suoi controversi video musicali. Come ci ha abituati con “Born Free” di M.I.A. e “No Church In The Wild” di Jay-Z & Kanye West, ogni sua inquadratura è densa e sensuale, distruttiva ed elegante.

Di contro, Francesco Lettieri è diventato in poco tempo il regista di videoclip più acclamato dell’indie italiano, da Giovanni Truppi a Calcutta, da Motta ai Thegiornalisti. Ma Lettieri è soprattutto il regista dei video di LIBERATO. Qui è riuscito a rendere il romanticismo nostalgico e decadente degli anni Dieci, grazie a un’estetica, delle scelte di styling e delle location capaci di raccontare il colore locale e il sapore della strada.

E forse il segreto di Gavras e di Lettieri sta nella capacità di sedurre cinematograficamente non solo con la bellezza, ma anche con le contraddizioni delle tantissime sottoculture di questi anni.

 

Informazioni utili

Romain Gravras: sabato 29 settembre alle 22.30 al Piccolo Teatro Studio Melato
Francesco Lettieri: mercoledì 3 ottobre alle 22.00 al Piccolo Teatro Studio Melato