Immigration Day

Immigration Day

Martedì 8 ottobre il Festival ospita Immigration Day, la storica giornata in collaborazione con Naga che affronta criticamente il tema dell’immigrazione.

Al centro del programma di quest’anno, l’anteprima italiana del documentario The Rest (ore 20) dell’artista e attivista cinese Ai Weiwei, viaggio tra le storie di chi vive nei campi profughi del Mediterraneo. La proiezione è introdotta da Arturo Galansino, direttore di Palazzo Strozzi, che ha ospitato la prima personale italiana dedicata all’artista. Nell’incontro dopo la proiezione, introdotto e moderato da Naga, intervengono rappresentanti di “DIMMI di Storie migranti” e “Raccontami”: realtà che usano diversi media (autobiografia, scrittura, video, fotografia, giornalismo) per proporre una narrazione creativa e spiazzante dell’argomento.

Nel pomeriggio, invece, con la partecipazione del comitato Insieme Senza Muri, hub di associazioni del terzo settore, si proietta Il flauto magico di Piazza Vittorio (ore 18) di Gianfranco Cabiddu e Mario Tronco, introdotto dalla critica Barbara Sorrentini. Un altro modo ancora di raccontare la multiculturalità, partendo dall’opera di Mozart.