Premi e giurie

Premio Internazionale Miglior Lungometraggio

 

Sette anteprime italiane, di opere prime o seconde, internazionali. Per scoprire la migliore tra queste, e un talento alla regia da riconoscere, una giuria internazionale di professionisti del cinema.

Per leggere il regolamento clicca QUI.

In giuria: Margherita Buy, Hanna Woodhead e Maurizio Braucci

Un’attrice pluripremiata, una giornalista indipendente e  uno dei migliori sceneggiatori: ecco la giuria del Concorso Internazionale Lungometraggi che valuterà i 7 titoli in anteprima italiana.

L’attrice italiana Margherita Buy (Maledetto il giorno che t’ho incontrato, Le fate ignoranti, I giorni dell’abbandono, Viaggio sola) detentrice del record di vittorie, tra le protagoniste femminili, di David di Donatello (16 candidature, 7 vittorie) e Nastri d’Argento (14 candidature, 8 vittorie), oltre a numerosi riconoscimenti internazionali. Hannah Woodhead, Associate Editor della rivista cinematografica britannica “Little White Lies”, collaboratrice per “BBC”, “The Guardian” e “Dazed”, e inviata nei maggiori festival cinematografici internazionali; e, infine, Maurizio Braucci, scrittore e sceneggiatore napoletano, coautore – tra gli altri – di Gomorra di Matteo Garrone (Grand Prix Cannes 2008), Napoli, Napoli, Napoli di Abel Ferrara (2008), Anime nere di Francesco Munzi (David di Donatello Migliore sceneggiatura 2014), La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi (Orso d’Argento Miglior Sceneggiatura 2018), e Martin Eden di Pietro Marcello (2018) recentemente in concorso a Venezia76.

Premio Campari Miglior Cortometraggio

 

Quarantuno opere di registi sotto i 40 anni, nuovi talenti da oltre 30 paesi. Tutti i generi insieme – fiction, documentario, animazione, sperimentale – per una panoramica del genere cortometraggio. Il migliore è scelto, come sempre, da un gruppo creativo apprezzato dal Festival.

Per leggere il regolamento clicca QUI.

In giuria: Nowness

Per scegliere il migliore tra i 41 titoli del Concorso Internazionale Cortometraggi, abbiamo invitato come sempre un team che ammiriamo. Per la XXIV edizione, sarà con noi la redazione inglese di Nowness, piattaforma multimediale internazionale fondata nel 2010, gratuita e destinata a chi è “culturalmente curioso”, che si occupa di cinema, musica, moda, architettura, danza, arte, viaggi e design. Per farlo, Nowness usa l’audiovisivo breve – dal cortometraggio di fiction, al video clip, al video essay, al documentario – con una linea editoriale forte. La qualità vince sulla quantità e, contrariamente alla saturazione di contenuti di altre piattaforme di video online, presenta pochi e ben selezionati titoli ogni settimana. Seguita da 20 milioni di persone nel mondo, Nowness, grazie a un brillante lavoro di ricerca, propone un racconto eterogeneo della contemporaneità. Un mosaico in movimento per catturare le domande, anche di stile, del presente.

Collaborano con Nowness – tra gli altri – Björk, Mykki Blanco, Devendra Banhart, Florence Welch, Frank Gehry, Lil Buck, David Lynch e Jenn Nkiru.

Premio N.A.E. alla Migliore Attrice

 

Individuare un talento, capirne la versatilità rispetto al personaggio da interpretare e calarsi in un nuovo ruolo, mantenendo la stessa immagine di sé. Una giuria composta da quattro attrici italiane – Valeria Solarino, Margherita Buy, Laura Chiatti e Giulia Michelini – selezionerà la migliore attrice di questa edizione del Festival.

Premio Grazie Maestro! a Guido Manuli

 

Guido Manuli è uno dei nomi più importanti del cinema d’animazione italiano e milanese degli ultimi cinquant’anni. In occasione del premio “Grazie Maestro!”, il Festival gli rende omaggio con un programma che ripercorre insieme a lui un corpus di opere ampio e variegato, dalle sigle televisive ai cortometraggi a tecnica mista, fino alle ultime sperimentazioni con il digitale e il 3D.

Il premio è un’illustrazione di Paolo Bacillieri.

Premio Comieco “Le 7 vite della carta”

 

“Rinascita” è la parola chiave del riciclo di carta e cartone e dei brevi cortometraggi realizzati da studenti ed ex studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti.

PREMIO DEL PUBBLICO

 

A caldo, uscendo dalla sala dopo la visione, ciascuno può scegliere il migliore. Da anni, il modo per ricordare i preferiti del Festival.

PREMIO APRILE

 

Il comitato di selezione, tra i film proiettati nell’edizione, scommette su un talento da seguire. Un premio critico e di stima.

PREMIO DELLO STAFF

 

Da chi è nei diversi uffi ci del Festival ai volontari, dai tecnici agli interpreti, tutti i partecipanti alla realizzazione dell’edizione scelgono insieme il loro film.