5-15 SEPTEMBER 2013
Concorso Lungometraggi

Scegliere undici film tra oltre ottocento opere ricevute significa, inequivocabilmente, fare una fotografia. Il soggetto, il paesaggio o la scena che si decide di riprendere può essere definito e rassicurante nella sua riconoscibilità, ma l’immagine che ne scaturisce, il più delle volte, è sfumata, imprecisa e cangiante. È suscettibile di due, tre o molte più interpretazioni. È un corpo che si muove, l’ologramma di un’identità che si trasforma. L’istante in cui un movimento si realizza in quanto tale.

Per deliberata scelta e per naturale inclinazione, non abbiamo mai fotografato soggetti in posa. I film del Milano Film Festival sono la fotografia già mutata di una trasformazione, di un passaggio, di uno stato dell’essere che cambia. Una verità data per scontata che in questa edizione 2013, tuttavia, appare ancora più nitida.

Per due ragioni: la prima, è che il Milano Film Festival compie diciotto anni. Non un anniversario da celebrare con riti ufficiali, ma un momento di passaggio simbolico, carico di aspettative e paure, di conquiste e delusioni, in ogni caso ricco di sogni che cambiano, passano e trapassano. La seconda ragione, è che si diventa “maggiorenni” proprio quando il mondo intorno a noi sembra collassare su se stesso, sembra dire “non è il tempo giusto per sognare”.

Leggi di più

Fifi az khoshhali zooze mikeshad
Fifi Howls from Happiness

Mitra Farahani, USA, 2013, HD, 96

Dopo lunghe ricerche la regista iraniana Mitra Farahani scopre che il misterioso e controverso pittore iraniano Bahman Mohassess vive da anni in una stanza di un hotel di Roma all’insaputa di tutti. In un continuo scambio di ruoli, la regista e il pittore diventano quasi un’unica entità arrivando persino a mostrare l’infilmabile: la morte in diretta.

Marco Cacioppo

Visualizza la scheda film
Grzeli nateli dgeebi
In Bloom

Nana Ekvtimishvili, Simon Groß, GEO/DEU/FRA, 2013, HD, 102

Tbilisi, 1992. Percorso di formazione di due giovani donne che illuminano un racconto corale tragico e denso, sullo sfondo di una Georgia autonoma, caotica e contraddittoria, in cui fremono sete di cambiamento e tradizioni radicate.

Lara Casirati


promosso con Sguardi Altrove Film Festival
Visualizza la scheda film
Habi, la extranjera
Habi, the Foreigner

María Florencia Alvarez, ARG/BRA, 2013, HD, 92

Analia ha finito la scuola e intraprende un viaggio: per entrare in un altro mondo, quello della comunità araba di Buenos Aires, e in un'altra storia, quella di Habi. Romanzo di formazione che immerge lo spettatore in un mondo diverso, con uno sguardo che sia per una volta altro da sé.

Alice Arecco

Visualizza la scheda film
I aionia epistrofi tou Antoni Paraskeua
The Eternal Return of Antonis Paraskevas

Elina Psykou, GRC, 2013, HD, 88

Inscenare il proprio rapimento e architettare il proprio ritorno potrebbe essere una soluzione, per la carriera in crisi di Antonis, uno degli showman greci più in vista. Nell’anno nero della TV greca, anticipazione profetica e ritratto impietoso di un sistema che assomiglia troppo a quello di casa nostra.

Alessandro Uccelli

Visualizza la scheda film
Ilo Ilo
Ilo Ilo

Anthony Chen, SGP, 2013, HD, 100

Singapore, 1997. Una famiglia della middle class assume Teresa, una giovane tata filippina, la cui presenza solleverà segreti e scatenerà gelosie. Premiato da Agnès Varda con la Camera d'Or a Cannes, l'esordio di Anthony Chen è un melò familiare raffreddato e pervaso di ironia, sullo sfondo di un crack finanziario più che mai attuale.

Vincenzo Rossini

promosso con il Festival del Cinema Africano, d'Asia e America Latina
Visualizza la scheda film
Les rencontres d'après minuit
You and the Night

Yann Gonzalez, FRA, 2013, 35mm, 92

Una misteriosa casa ospita una grande orgia di mezzanotte, dove i cuori solitari si svestono dei loro ruoli per ritrovarsi. Tra fiaba kitsch, Buñuel e porno-soft, è l'esordio di Gonzalez, ex M83, che curano le musiche. Con il figlio di Alain Delon e un sorprendente Eric Cantona.

Alessandro Beretta, Vincenzo Rossini


promosso con il Festival MIX Milano
Visualizza la scheda film
Licks
Licks

Jonathan Singer-Vine, USA, 2013, HD, 97

D è appena tornato a Oakland dopo due anni di prigione. Una rapina è andata storta e lui è stato l'unico ad averne pagato le conseguenze. D torna a immergersi in un mondo fatto di piccola criminalità e nessuna prospettiva. La lontananza e il tempo non sembrano aver cambiato nulla, a parte lo sguardo di D.

Andrea Lavagnini

Visualizza la scheda film
Mirage à l'italienne
An Italian Mirage

Alessandra Celesia, FRA, 2013, HD, 90

“Cerchi lavoro? L'Alaska ti aspetta”. È l’annuncio, apparso a Torino in piena crisi economica, intorno a cui si intrecciano le vicende di cinque personaggi. Scappare è il loro desiderio, ma sarà un’avventura. Un documentario poetico che mostra (anche) il lato umano della crisi.

Alessandro Beretta

Visualizza la scheda film
Run & Jump
Run & Jump

Steph Green, DEU/IRL, 2013, HD, 102

Le metamorfosi inattese di una famiglia che deve imparare a crescere intorno alla figura di un nuovo marito e padre, cambiato nel carattere a seguito di un ictus. Dramma dei sentimenti, spontaneo e leggero, debutto di una regista statunitense che ravviva una certa tradizione di cinema europeo.

Lara Casirati

Visualizza la scheda film
Terra de ninguém
No Man's Land

Salomé Lamas, PRT, 2012, HD, 72

Paulo de Figueiredo, portoghese, anni 66, ex mercenario. Racconta atrocità delle guerre coloniali e di lavori mercenari con una naturalezza che raggela. Un film sul potenziale mostruoso del raccontare e del raccontarsi. Produce O Som e a Fúria (Tabu di Miguel Gomes).

Alessandro Uccelli

Visualizza la scheda film
Towheads
Towheads

Shannon Plumb, USA, 2013, HD, 86

L'artista newyorkese Shannon Plumb è la regista e la protagonista assoluta di questo esilarante ritratto della mamma moderna, intelligente, attiva, innamorata del suo lavoro, ma ancora di più della sua famiglia. Con un crescendo finale che è un grande omaggio al cinema.

Alice Arecco

Visualizza la scheda film